“La birra non esiste, esistono LE birre.”
Lorenzo Kuaska Dabove

 

Per questo abbiamo Poretti alla spina e diversi birrifici artigianali in bottiglia: per accontentare tutti.

Le cinque vie della nostra spina sono:

9 Luppoli Bohemian Pils
Un classico ceco reinterpretato da Poretti per una pilsner leggera da 4,6%, profumata e semplice.

6 Luppoli Bock
7% in una rossa caramellosa e secca, con le spalle larghe.

9 Luppoli Blanche
Stile birraio belga per una bionda fresca e dissetante da 5,2%.

9 Luppoli American IPA
Alta fermentazione, amaro secco e intenso smorzato da sentori di agrumi in soli 5,9%.

Birra Ospite
Potrebbe essere la Elephant, potrebbe essere una Grimbergen Tripel o magari una Jacobsen; o perché no, la Kronenbourg! Sta tutto a come ci gira in quel momento.

 

E nel frigo delle artigianali?
Etichette italiane che spaziano da birrifici affermati fino a qualche chicca poco conosciuta.

Dal Carrobiolo di Monza

Weiss al Farro 4,7%
Una interpretazione brianzola delle Weizen bavaresi caratterizzata dal 33% di farro crudo non maltato.
Velata e morbida.
Dolce e fresca, come una bella relazione. 

Tripel 9%
Doppio malto ad alta fermentazione, giallo dorato carico con aromi di miele, spezie, frutta gialla matura e luppoli continentali.
Una bomba in bottiglia.

APA 4,8%
Luppoli aromatici americani per una ricetta classica, amara, dalle note agrumate.
 Limpida al naso e al gusto. Uno spettacolo. 

Black Hallertau Lager 4,9%
Malti tostati, luppolo Hallertau e note torrefatte accompagnate da una schiuma color nocciola.
Equilibrio sensoriale in bottiglia. 

Cuvee tu Quoque 7,5%
La prima Extra Brut IPA sbarcata in Europa per festeggiare i dieci anni del birrificio: secchissima, pulita e brillante che sprigiona note di agrumi, frutta tropicale e uva fragola che continuano al gusto arricchendo la bevuta con un finale erbaceo.
 L’anello mancante tra birra e vino. 

VETRA.png

Tra le milanesi di Vetra

Pils 4,9%
Malto tedesco e taglio finale erbaceo.
La Bionda, quella che si merita la maiuscola. 

Pale 5,4%
I profumi dei luppoli d’oltreoceano per una chiara fresca e amara.
Da amare responsabilmente. (cit.) 

Pacifica (stagionale estiva) 5,3%
Una combo di malti leggeri in una birra a bassa fermentazione che regala profumi e sensazioni boccali uniche.
Hai presente d’estate quando hai caldo? Questa è la risposta.

Alfa 6,3%
Note caramellate e corpo rotondo grazie a una nuova miscela di malti per una bevuta piena.
Una Bock degna di questo nome. 

Lordz of Vetra (double IPA) 8,1%
Una ambrata intensa, con una valanga di agrumi che colpiscono il naso e
 un amaro pungente che chiude la bevuta.
Una double IPA come dio comanda. 

Donza (stagionale invernale) 5,3%
Rauchbier che spazia tra fumo e alcol con l’aggiunta di scorze d’arancia.
 L’amore tra la torba del whiskey scozzese e gli oli essenziali degli agrumi nostrani. 

Tripel 6 (stagionale invernale) 7,7%
Una belgian ale color miele caratterizzata da malto chiaro, note di pesca e scorza di agrumi canditi.
 La dolcezza che non perdona.

HOPPY.png

Del micro-birrificio legnanese Hoppy Hobby

Adorable 7%
Una saison con origini lombarde, una speziatura intensa che ricorda il pepe bianco, aromi di frutta a pasta gialla e un finale secco tra agrumi e luppoli.
 E ancora non ti ho detto che sto genio folle ci mette dentro lo zucchero candito. Fai te! 

Danke! 6%
Una weizen tradizionalista: torbida, frizzante, fresca e soffice con note speziate di chiodo di garofano e sentori fruttati di banana.
 Hefeweizen über alles.

Pagan Deity 5,6%
Una rossa con più livelli che spaziano tra frutta a pasta gialla e rossa addolcita da sentori di frutti disidrati contrastati sul finale da cioccolato e frutta secca che accompagnano la bevuta.
 C’è chi la definirebbe complessa... Poi c’è chi sa bere.

Black Abbey (stagionale invernale) 10%
Dark strong belgian ale in stile trappista di color mogano scuro. Si presenta con sentori di frutta rossa e disidratata per continuare su cioccolato, caffé e frutta secca.
Birra meditativa, da sorseggiare con calma e cautela.

Old Style Ordinary Bitter 3,8%
Malti e luppoli inglesi per seguire la tradizione britannica. Il risultato è una bitter profumata che regala  note tostate dal finale amaro e bilanciato.
 Una Bitter che farebbe felice pure la sciura Ely di Buckingham Palace. 

Elisa 5%
Gose ispirata alle antiche birre di Lipsia prodotte con acqua salata e fermentazione lattica si presenta al naso con sentori speziati di coriandolo, agrumi e yogurt.
 È strana, ma ci piace proprio per quello. E ci piace un casino.

HORDEUM.png

Dalle risaie di Novara, da Hordeum

Hermes 5,5%
Una vienna lager arancione pieno, fresca e dissetante con un buon corpo fatta con il 23% di riso Ermes.
Una bionda con tanto di quel carattere che è diventata rossa. 

Evo 5%
Riso carnaroli, riso acquerello e malto per una lager senza glutine che si distingue per una cosa: è uguale a tutte le altre.
 La bionda fatta col riso che non ha nulla da invidiare alle tedesche.
 
Contenuto di glutine < 20 ppm
Regolamento (CE) n.41/2009.

Surfing I.P.A. 6%
Lo dice il titolo: con questa birra stai sulle onde. Fresca, amara, secca, profumata e facile da bere con luppoli cascade, centennial e motueka in 50 IBU.
Sorsate di estate ghiacciata sotto al sole.